Cosa voglio ?

“Cosa voglio?”
La domanda non è pretenziosa, né presuntuosa. Anche questa è una domanda strategica, che voi siate un professionista dipendente o indipendente, dirigente o manager di un’azienda, un gruppo di imprenditori o una squadra di lavoro.
La volontà non è esclusivamente la forza distruttrice degli egoisti.
È la spada, sì, per ridurre gli ostacoli e può essere paziente, determinata, costante, comprensiva e saggia.
La volontà è un atto cosciente e diretto. Infatti, non è la volontà che vi conduce, voi siete dotati di una volontà da condurre.
Se voi non la conducete, essa non muoverà un muscolo per voi, se voi la ignorate, essa si ridurrà a niente. Questo è il senso della leadership.
Avete l’impressione che al lavoro le decisioni vi vengono continuamente imposte?
Sentite di non avere margine di manovra? Che quello che fate è vano o addirittura controproducente?
Quando non avete più voglia di far sentire la vostra voce, è segno che vi siete allontanati dal vostro quartier generale, dal leader che è in voi stessi, dalla sua visione, la sua missione e la sua volontà per realizzarla.
Io voglio che siate realizzati nel lavoro, voglio che siate felici di lavorare, voglio che questa felicità si diffonda negli ambienti di lavoro e voglio essere parte di questo cambiamento.
Io voglio riportarvi al centro di comando, voglio insegnarvi a utilizzare la volontà, voglio accompagnarvi nelle prese di decisione e voglio essere là quando saprete che siete felici.

La missione di Swonzehc

Per contribuire alla felicità umana, concepisco, organizzo e conduco progetti di accompagnamento della leadership, secondo il mio proprio stile professionale, nel rispetto di ogni persona e dei principi della psicosintesi.
Advertisements